Home
  1. Piccanti Etero
  2.  
  3. Irrora la moglie dopo 20 giorni di astinenza

Irrora la moglie dopo 20 giorni di astinenza

Federico ha sposato Rossella da appena 2 mesi. Il lavoro lo allontana di 800Km. Quando dopo 20 giorni torna a casa: irrora la moglie.

Sborra sulla vagina
Foto: passion-hd.com.

Federico lavora fuori città. È carpentiere da una vita. Ha trovato lavoro presso una ditta locale. Sono tempi difficili e anche la ditta, per sopravvivere, deve spostarsi dove c'è lavoro.

Per Federico ci sono 3 anni di lavoro presso un cantiere aperto a 800Km da casa. Una vita dura, perché si è sposato da appena due mesi. È partito lo stesso. L'alternativa sarebbe stata la fame pura.

Al cantiere si lavora tanto e bisogna consegnare l'opera finita entro i tre anni stabiliti. Gli operai fanno anche i turni e la casa la vedono per tre giorni ogni 20 di lavoro. Un venerdì, sabato e domenica al mese praticamente.

Quel fine settimana è il turno di riposo della squadra di Federico. Finalmente si torna a casa. Non vede l'ora di riabbracciare la novella moglie Rossella.

I colleghi di lavoro lo salutano facendogli il gesto internazionale, da tutti riconosciuto come quello del fare sesso. E siccome i colleghi vengono da ogni parte d'Italia e non solo, glielo dicono in tutti i dialetti e le lingue.

"Ciao Federico..."

"Federico...: figli maschi..." E giù risate.

Un fidanzamento di fuoco e passione

Ha conosciuto la moglie quattro anni prima durante una festa e da allora è stato fuoco e passione. Quando lavorava al paese o nelle vicinanze come muratore presso un cantiere, la domenica ci andava con la fidanzata. La portava a vedere come procedevano i lavori e la poi... Nella solitudine del cantiere udivi le loro giovani voci amorose. Intenti a darsi amore attraverso momenti di sesso, degni di un film. Giocavano a fare il giovane muratore e la proprietaria di casa, oppure, lui era l'architetto e lei l'ispettrice del lavoro.

Non c'è più bisogno di andare per cantieri. Federico e Rossella hanno la casa. Ancora poco sfruttata da quel punto di vista. Prima del matrimonio si sono promessi di farlo ovunque e poi, il lavoro ha rotto il sogno.

Questo fine settimana hanno deciso di recuperare. Non ci sono per nessuno. Nessuna visita, niente uscite. Solo loro due in casa, per un fine settimana tinteggiato di furore sessuale.

Il rientro a casa

Rossella è intenta a preparare il pranzo. Federico è in arrivo. È molto eccitata. Vuole rivedere il neo marito. Neanche il tempo di rientrare dal viaggio di nozze e subito è dovuto partire: è la prima volta che ritorna a casa.

Suona il campanello. È lui. Un abbraccio da innamorati ferma il tempo sulla porta. Quanti baci gli dà: non la smette più.

"Ben tornato."

"Finalmente insieme."

Abbracciati si scambiano ancora baci. Poi Rossella corre in cucina per evitare di bruciare tutto. Federico ripone lo zaino e la valigia nell'altra stanza. Poco dopo raggiunge la moglie in cucina e insieme preparano il pranzo.

Gli occhi si scambiano una sola comunicazione, una sola richiesta che si compone di una sola parola: sesso.

Insieme riempiono la lavastoviglie e programmano il lavaggio. Mentre lei si occuperà dei piatti, Federico e Rossella saranno liberi di farlo da ogni parte.

La irrora nella vasca idromassaggio

"Da dove cominciamo tesoro?" Chiede Rossella.

Non c'è bisogno di ricordargli la promessa. Lui la ricorda benissimo.

"Mi ci vuole un bel bagno rilassante. Iniziamo dalla vasca idromassaggio."

"Buona idea. Preparo l'occorrente."

Federico riempie la vasca idromassaggio. Rossella entra nel bagno indossando solo l'accappatoio. Porta con se gli indumenti puliti per tutti e due, quelli da infilare dopo.

Federico come la vede: "Vieni qua..." Apre l'accappatoio e la stringe a se. Prende a baciarla affondando la lingua fino a raggiungere la gola di Rossella. Un bacio lungo e infoiato. Federico la tocca ovunque.

Rossella gli spunta il pantalone e infila presto la mano nella mutanda di Federico. 20 giorni che non tocca il desiderio: durante il fidanzamento non è mai successo.

Si riappropria del flauto di Federico. Lo prova prima che inizi a suonare per lei un concerto di sesso.

Federico si stacca un attimo per togliere le scarpe e il pantalone. Torna ad armeggiare nell'accappatoio della moglie. Con le mani scivola sul culo. Stringe e liscia le chiappe sode. Gusta con la lingua il suo palato. Poi lei si fa baciare sul collo, su entrambe i lati. Toglie l'accappatoio lasciando che cada per terra.

Federico si aggrappa alle tette di Rossella. Munge una ad una le forme sferiche. Munge e lei mugola. Rossella arrapata, quasi gli strappa la mutanda. Federico si toglie ciò che resta degli abiti del viaggio.

Si buttano nella vasca piena d'acqua. Federico si siede a gambe aperte, Rossella si allunga e, in apnea, va sott'acqua a succhiare l'arnese del carpentiere. Dopo 15 secondi torna su, riprende aria e poi ancora giù e poi su per altre 3 o 4 volte.

"Ti è piaciuto Federico?"

"Sì amore mio. Sei stata una brava sommozzatrice."

Rossella sale sopra Federico e introduce l'utensile nel buco anteriore. L'acqua esce dalla vasca lungo i bordi, mossa dai movimenti verticali di Rossella. Affoga il cazzo del marito nella vagina accaldata.

20 giorni di astinenza sono davvero troppi per una coppia di novelli sposi, attivi come loro. Da fidanzati non passava settimana senza una scopata. L'avevano capito anche gli amici. Improvvisamente si dileguavano per vivere in intimità attimi di sfrenata sessualità.

Federico accompagna la consorte tenendola per i fianchi. Con la bocca morde le tette e lecca scomposto il suo addome e tra i seni. Ha tutta l'intenzione di riempirla di sborra. Ma prima: cambio di posizione. Rossella s'immerge in acqua nella posizione della pecorella vogliosa. Federico si avvicina al culo e piazza una gamba sul bordo della vasca, poi affonda nel culo e la pecorella bela tutta contenta.

Federico a tratti entra con violenza, poi si calma e procede piano, poi riprende a trapanare forte. Rossella si mantiene come può a bordo vasca, tra gli schizzi d'acqua che volano dappertutto nel bagno.

Rossella lo vuole. Ne vuole ancora e Federico si posiziona in ginocchio nella vasca, dietro di lei e introduce il martello da carpentiere. Batte e ribatte senza sosta. La moglie continua a belare contenta.

A un certo punto Federico esce dalla vasca e chiede a Rossella di sedersi sull'ampio bordo esterno dell'idromassaggio. Lì, a gambe aperte, Rossella stringe dietro di se la vasca tra le mani. Il marito è lì che irrora la moglie, al massimo del piacere, dopo 20 giorni di lunga castità.

Forse neanche un prete e una suora durano così tanto.

Un orgasmo irrefrenabile è preceduto dall'urlo di Federico.

Il cazzo sprofonda fino a dove può, per consegnare il carico di sperma lungamente conservato. Rossella avverte che il canale è oltre il livello di guardia e sta per tracimare.

Federico lo vede uscire tra una penetrazione e l'altra. Cade sul bordo vasca e si mescola all'acqua. Lui non si ferma. Il cazzo resta rigido.

Rossella si trattiene ancora all'idromassaggio e incita il marito a proseguire, a proseguire ancora, tutto il week-end, fino a un'ora prima della partenza, senza fermarsi mai, mai e mai.

"Sì così! Fottimi tutta! Dai! Ahh!"

"AAHH!!"

arrow up

Storie Piccanti Recenti

I due divorziati scopano ancora appassionatamente    ♠ Ho fatto sesso con mia cugina diciassettenne    ♠ La giovane casalinga tettona scopata sul pianerottolo di casa    ♠ La moglie tettona di Alfio chiavata da 3 amici operai single    ♠ Due divorziati scopano con la sorella di lei    ♠ Galoppami sul cazzo. Fantasia erotica di un uomo arrapato