Home
  1. Piccanti Etero
  2.  
  3. Cena di sesso in cucina

Cena di sesso in cucina

Anna è in cucina che prepara la cena. Sarà il marito a servirle una sorprendente cena molto piccante e gustosa.

Scopata in cucina

"Cosa stai facendo..." dice Anna al marito, appena rientrato a casa da una lunga giornata di lavoro.

"Ho voglia di mettertelo in culo".

Lui è già quasi nudo, solo l'accappatoio lo copre, dopo la doccia.

E mentre Anna sorpresa in cucina, resta a bocca aperta per questa insolita situazione coniugale...

"Mica devo chiederti ogni volta il permesso. Sei mia moglie".

"Ah! Sì, devi... mmh", afferma Anna che riesce a dire solo poche parole, perché suo marito è già dentro il suo culo. Lì in cucina, mentre sua moglie prepara la cena. Le ha calato il pantalone della tuta che ha usato per fare la sua ora di esercizi ginnici in casa. Ed è dentro il suo culo allenato.

I due sono una coppia molto, molto attiva. Ma questa è una situazione insolita. Le loro ore di sesso sono più tradizionali.

La sorpresa, dopo i primi istanti di spaesamento di Anna, che si è vista denudare il culo e la fica dal marito, così, senza preavviso... ora le sta piacendo proprio tanto.

"Ah! Ah! Sì, continua. Continua, mi piace. È insolito".

"Sì! Sì! Sì! Te lo riempio qui in cucina di tanta roba".

A digiuno di sesso

A causa dell'intenso lavoro di lui di questo periodo, sono almeno dieci giorni che la coppia è rimasta a digiuno di sesso.

Ora lui ne aveva tanto da spargere dentro.

Anna poggia i palmi sul marmo della cucina per sostenere i colpi veementi del marito. Davanti a lei ha una confezione di ketchup a spruzzo, che avrebbe usato per le patatine della cena.

"Hai fame amore mio?"

"Sì, fame di te".

Anna si toglie la tuta di sopra e ne escono fuori due bei seni sodi e palestrati. Il marito continua a farla godere da dietro. Lei prende il ketchup e lo spruzza sulle tette roventi al punto giusto. Ferma il marito. Si gira.

"Se hai fame... mangiati queste". Tutta compiaciuta Anna spinge in fuori il seno appena ricoperto di salsa rossa. Poggiata alla cucina, attende che il marito la mangi come cena.

La cena è servita

La risposta è immediata. Giù con leccate affamate di sesso. E poi stupendi morsetti intorno i capezzoli. Gli mangia tutta la salsa e le tette. Ed Anna concede il bis. Doppia razione di 'tette da urlo cosparse di ketchup'.

Che serata di fuoco ragazzi!

Completato il bis di tette rosso ketchup, seguito all'assaggio di 'culo penetrato alla selvaggia', ora tocca alla fica di Anna. Salita con il culo caldo sul freddo marmo della cucina, si fa leccare tutta dal marito.

Oh, quanto è eccitata. Quanto le è piaciuta quella sorpresa serale che il marito ha voluto regalarle. Deve stupirla più spesso. Sì, molto spesso pensa lei.

Intanto le leccate di fica domestica vanno avanti. Il marito s'insinua tra le labbra e va più affondo, tra il godimento di lei che non trattiene il piacere. E poi rapide leccate con la punta della lingua sul clitoride. È il top: Anna quasi urla di piacere.

Deve stringere forte le mani lungo i bordi del marmo per non salire in cielo, tanto è il piacere che prova. Quanto le sta piacendo la trovata del marito non sa descriverlo.

Anche questa delizia è terminata.

Per i due il menu ora prevede una bella 'penetrazione di fica slinguazzata'.

Anna vorrebbe aprire ancora di più le gambe, ma non c'è bisogno. Il marito intinge un paio di dita nel vaso d'olio posto accanto ai fuochi. Le passa per bene sui 18 centimetri di cazzo, uno e due volte.

Anna deglutisce, sapendo il piacere che sta per provare. Con l'olio da cucina poi... mai prima d'ora.

Ed eccolo che entra. È il caso di dire: «liscio come l'olio».

Le prime 20 penetrazioni sono belle scivolose. Una sensazione di piacere insolita per entrambe. Il cazzo scivola dentro e fuori con una velocità mai provata prima.

Il pene sguscia via dalla vagina, come una anguilla dalle mani d'una massaia partenopea che prepara il pranzo di Natale secondo tradizione.

Ed Anna al famoso «capitone» partenopeo pensa. Intinto nell'olio, lo sente sgusciare tra le sue gambe, nella sua vagina unta d'olio extra vergine. Lei che la verginità l'ha persa a 16 anni con un compagno di scuola amico di suo marito, durante una festa tra amici.

"Che gustosa questa penetrazione di fica", pensa il marito di Anna. "Che intensità".

Entrambe gemono. Si guardano negli occhi. La complicità sessuale è al massimo. Le tocca il seno mentre continua a penetrarla. Poi un po' di ketchup ancora sui capezzoli e li slinguazza tutti, con mordicchiata finale. Anna è al settimo piano, anche se abitano al secondo.

Il pene entra ed esce con regolarità ora. L'effetto olio è sfumato lungo le gambe di lei, portato via dagli umori della vagina sempre più eccitata. Le sue gambe sono bagnate di lei, misto a olio extra vergine. Un piccolo laghetto si è formato sul marmo, proprio davanti a loro. Lo guardano, divertiti. Si eccitano ancora di più. Le penetrazioni aumentano.

Anna vuole venire e lo dice al marito. Lui risponde aumentando il ritmo. Anna non si trattiene. Non può trattenersi. I suoi gemiti sono acuti e il marito non è da meno. Ogni penetrazione è accompagnata da intonazioni di piacere d'entrambe. E in questa fase, ovviamente, sono una mitragliata dietro l'altra.

"Sì! Sì! Sì! Vengo!!!" Quasi urla Anna.

"UUUAAAHH!!" È la risposta all'unisono del marito.

Coppia ben calibrata negli anni sulle stesse lunghezze d'onda, grazie alle tante sedute di sesso che non si fanno mancare mai.

La pozzanghera sul marmo accoglie un po' dello sperma fuoriuscito dalla vagina.

Anna lo tiene ancora dentro. Il marito non intende fermarsi. Si sente proprio fortunata Anna. Sa che il marito, come al suo solito, vorrà penetrarla ancora un poco da dietro.

La cena è appena iniziata. Buon appetito!

arrow up

Storie Piccanti Recenti

I due divorziati scopano ancora appassionatamente    ♠ Ho fatto sesso con mia cugina diciassettenne    ♠ La giovane casalinga tettona scopata sul pianerottolo di casa    ♠ La moglie tettona di Alfio chiavata da 3 amici operai single    ♠ Due divorziati scopano con la sorella di lei    ♠ Galoppami sul cazzo. Fantasia erotica di un uomo arrapato